Visita del Gen. Serino agli Ufficiali del 196° Corso

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Maggio 2017 07:12 Martedì 23 Maggio 2017 06:50

Serino 5Civitavecchia 11 maggio 2017. Il Generale di Corpo d'Armata Pietro SERINO, Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, ha fatto  visita agli Ufficiali dell’ Arma delle Trasmissioni  del 196° Corso "Certezza", impiegati in attività tecnico-addestrative di specialità presso l'11° Reggimento Trasmissioni in Civitavecchia.  Accolto dal Comandante delle Trasmissioni, Gen. B. Luigi CARPINETO, e dal Comandante del Reggimentyo, Col. Davide DETTORI, il Generale Serino si è recato presso l’area addestrativa di Pian del termine dove  ha potuto verificare la realizzazione del supporto  CIS (Communication Information System) fornito ad un comando di  Grande Unità elementare schierata per un intervento di pubblica calamità, in analogia a quanto posto in essere dall’11° Reggimento a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma dello scorso agosto.  Rivolgendosi agli Ufficiali in addestramento,  il Gen. Serino ha sottolineato l’importanza che tale attività pratica riveste per la formazione dei futuri Comandanti, esprimendo  il proprio plauso per il livello di conoscenze già da essi acquisito.  L'attività addestrativa  prevista per il 196° Corso  continuerà poi presso il 3° Reggimento Trasmissioni in Roma  prima del conseguimento della laurea triennale in Scienze Strategiche presso l' Interateneo  dell'Università di Modena e Torino.

Serino 1xxxSerino 2xxxSerino 3xxxSerino 4


 

Sperimentazione Nuovi Sistemi all' 11° Trasmissioni

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Maggio 2017 06:49 Martedì 23 Maggio 2017 06:28

Palmieri 1

Civitavecchia 10 maggio 2017. Nell'ambito dell'attività di sperimentazione di nuovi sistemi di telefonia sicura di nuova introduzione in ambito Difesa, si è svolta  presso l'11° Reggimento Trasmissioni una sessione dimostrativa alla quale hanno preso parte il Capo del VI Reparto dello SMD, Gen. D. Angelo PALMIERI, il Capo del VI Reparto dello SME, Gen. B. Antonello DE SIO, il Comandante delle Trasmissioni, Gen. B. Luigi CARPINETO, unitamente a rappresentanti degli Stati Maggiori della Difesa, delle Forze Armate, del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri e dell'industria nazionale.  L'attività di sperimentazione riguarda la capacità di tali teminali sicuri di interoperare efficacemente su reti di telecomunicazioni composte da tecnologie eterogenee, a partire dalle reti radio tattiche fino a giungere alle moderne reti telefoniche pubbliche commerciali. A tale scopo il personale dell' 11° Reggimento Trasmissioni ha schierato un Posto Comando Tattico per simulare una situazione di impiego in scenario operativo.   I terminali impiegati sono stati sviluppati in accordo con il  protocollo NATO  "Secure Communication Interoperabilty Protocol (SCIP)”, che consente comunicazioni classificate anche su smartphone, capacità  quindi con uso duale militare e civile. 

Palmieri 3xxxPalmieri 4xxxPalmieri 5xxxPalmieri 6


 

 

La città ricorda il tragico bombardamento del 1943

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Maggio 2017 14:43 Domenica 14 Maggio 2017 14:23

14 maggio 2017. Ricordato  il 74° anniversario del primo, tragico bombardamento su Civitavecchia durante la Seconda Guerra Mondiale (14 maggio 1943), quando decine di fortezze volanti americane, in tre ondate successive, sganciarono migliaia di bombe radendo al suolo la città ed il suo porto.  In via Mazzini,   il Sindaco Ing. Antonio Cozzolino accompagnato dalla massima autorità militare, il  Generale di Divisione Maurizio Boni, Comandante del Centro Simulazione e validazione dell’Esercito, e  seguiti dai rappresentanti della Compagnia Portuale e   del Comitato “14 maggio”,  hanno reso omaggio agli oltre 400 concittadini  che persero la vita in quel giorno e anche nelle successive giornate quando i bombardamenti vennero ripetuti, ed  i cui nomi sono scritti sull'enorme lapide che li ricorda. Nel prendere la parola , il Sindaco ha illustrato il significato della celebrazione che va al di là del dovuto ricordo per essere momento di riflessione  sull’orrore dei bombardamenti facendo  riferimento anche a quelli che purtroppo anche in questi anni recenti sono concepiti, decisi e condotti verso altre popolazioni e  per i quali  non mancano  giustificazioni di ogni natura, quando invece non ve ne dovrebbero essere affatto e anzi occorrerebbe che tutti  i governanti rifuggissero dall’attuarli. Momento di riflessione quindi ma anche occasione per modificare ciascuno di noi atteggiamento nei confronti dei troppi conflitti che insanguinano molte parti del mondo. La commemorazione è terminata con una preghiera recitata con passione dal Parroco della Cattedrale, Mons. Cono Firinga.  La cerimonia in Via Mazzini era stata preceduta dagli altri eventi commemorativi  in Piazza Vittorio Emanuele  e , ancora prima, al Cimitero di Via Aurelia Nord.  A tutti  hanno preso parte autorità civili, militari e religiose locali  e  varie  realtà associative civili oltre a quelle di  veterani locali tra cui l’ ANMI, l’AFDI,  l’ ANC,  l’ ANFI, l’ ANB, l’ ANCI, e l’  ANGET rappresentata  quest’ultima dal Vice Presidente Francesco Raucci,  dal Segretario Vincenzo Santonastaso e dal Socio Angelo Pacifici.   Di seguito , due  immagini della cerimonia davanti alla grande lapide in Via Mazzini.

74 Bombardamento-2 xxxxxxxx  74 Bombardamento-4  xxxxxxxxx 74 Bombardamento-1

 

156 anni e non li dimostra. W l' Esercito!

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Maggio 2017 07:40 Giovedì 04 Maggio 2017 05:14

EsercitoNel 1861 l' Armata Sarda, che aveva contribuito grandemente alla realizzazione dell' unità d'Italia, venne unificata con gli altri eserciti degli stati pre-unitari e prese il nome di Regio Esercito Italiano a far data dal 4 maggio. Lo stesso avvenne per la Marina del Regno di Sardegna, mentre l’ Aeronautica era al di là da venire e i Carabinieri erano parte integrante dell’Esercito.  A distanza di 156 anni, l'Esercito  celebra tale ricorrenza in ogni parte d’Italia per iniziativa dei diversi comandi e a Roma presso l’ Ippodromo Militare di Tor di Quinto alla presenza del Presidente della Repubblica. Qui l’Ordine del Giorno all’Esercito del Capo di SM, Gen.C.A. Danilo Errico, e qui il messaggio del Capo di SM della Difesa, Gen. Claudio Graziano.  A Civitavecchia in particolare la ricorrenza è stata celebrata con una significativa cerimonia presieduta dal Comandante del Centro di Validazione e Simulazione dell'Esercito, Gen.D. Maurizio Boni, con la partecipazione di molte associazioni di veterani locali, inlcuse quelle delle altre Forze Armate e delle Forze di Polizia e della Croce Rossa Italiana e del PASFA. Per l' ANGET vi hanno preso parte il Presidente Salvatore Russo ed il Segretario Vincenzo Santonastaso.

Festsercito 2017 2 xx  Festsercito 2017 3   xx Festsercito 2017 4  xx Festsercito 2017-1


 

 

 

Celebrato il 25 aprile

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Aprile 2017 14:30 Martedì 25 Aprile 2017 14:23

25 aprileAlla presenza del Sindaco di Civitavecchia Ing. Antonio Cozzolino e del Comandante del Centro Simulazione e Validazione dell'Esercito, Gen. D. Maurizio Boni e di altre autorità civili, religiose  e militari,  tantissimi cittadini civitavecchiesi si sono riuniti a Piazzale degli Eroi per segnare con la loro presenza la celebrazione del  72° anniversario della liberazione dal nazifascismo.  Nell'indirizzare a tutta la cittadinanza parole di commemorazione della giornata il Sindaco ha posto l'accento sulla necessità di ricordare cos’è stato il passato  e come si è arrivati alle istituzioni democratiche ed alla ricostruzione dell'Italia dalle macerie della guerra mondiale e di quella civile che così tragicamente scavò un solco profondo tra  gli italiani ancora oggi non rimarginato. Al tempo stesso  occorre essere consapevoli che la realtà odierna richiede altrettanta consapevolezza della gravità della situazione economica e sociale del nostro Paese e altrettanta capacità di mettere da parte ideologie e pregiudizi di parte per trovare quello slancio capace di dare agli italiani lavoro e fiducia nel futuro dei destini della nazione.  Alla cerimonia hanno partecipato esponenti dell’associazionismo civile civitavecchiese e  tutte le associazioni combattentistiche e d’arma locali tra cui l’ ANGET con una delegazione guidata dal Presidente Salvatore Russo con il Vice Presidente  Francesco Raucci, il Segretario Vincenzo Santonastaso, i Soci Antonio Dolgetta e Angelo Pacifici. 

1r 2r  6r   x  5r  x 4r


 

Onorata la memoria del CMC Daniele Nardelli

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Aprile 2017 07:39 Venerdì 07 Aprile 2017 13:26

Immagine 140rDedicata alla memoria del CMC Daniele Nardelli un’ala del complesso residenziale di Pian del Termine. Con una semplice, toccante cerimonia tenuta il  6 aprile 2017 alla presenza del Gen. B. Luigi Carpineto, Comandante delle Trasmissioni,  è stata scoperta una targa  che ricorda il giovane graduato dell’11° Reggimento Trasmissioni, vittima del dovere. Assieme ad una folta rappresentanza del personale del reggimento, erano presenti numerosi familiari che hanno voluto accompagnare  il padre  Vito e la moglie di Daniele signora Alessandra.  Dopo lo scoprimento della targa, l’Ispettore Vicario Episcopale per l’Esercito, Don Paolo Villa, l’ha benedetta; è seguita  l’allocuzione del Comandante di Reggimento, Col. Davide Dettori, che ha tratteggiato la bella figura del militare. A lui hanno fatto seguito il signor Vito e la signora Alessandra i quali hanno voluto anche loro ricordare Daniele e ringraziare quanti sono stati a lui vicino e  si sono adoperati perché a lui venisse dedicato questo ricordo. L’evento si è concluso con la celebrazione di una Santa Messa presso la Cappella della Caserma D’Avanzo. La Sezione ANGET di Civitavecchia,  che costantemente è vicina a tutte le attività e le vicende del reggimento,   era presente  con il Presidente Salvatore Russo , il Vice Presidente Francesco Raucci, il Segretario Vincenzo Santonastaso ed i soci Gianni Suglia, Pietro Caracciolo, Maurizio Bacchini e  Angelo Pacifici.

Immagine 071r xxxxxxxx   Immagine 127r

 


 

 

Presentato il volume “La Cattedrale di Civitavecchia”

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Aprile 2017 11:47 Venerdì 14 Aprile 2017 09:56

CattedraleIl giorno 6 aprile,  in un incontro esteso a tutta la cittadinanza presso la Sala Giovanni Paolo II della Chiesa Cattedrale di San Francesco di Assisi,   il nostro consocio Colonnello Antonio Dolgetta ha presentato il  volume  “La Cattedrale di Civitavecchia” di cui è autore.  L’evento è stato presieduto dal Vescovo della Diocesi di  Civitavecchia e Tarquinia, Mons. Luigi Marrucci, con il  Parroco  della Cattedrale Mons. Cono Firringa che ha fatto gli onori di casa.  Il  Vescovo ha concluso il suo intervento di apertura  augurandosi che il contemplare la successione delle immagini realizzate dal Col. Dolgetta , nel consentire di ammirare da vicino tutti i “tesori” della chiesa  alcuni dei quali sfuggono  ad una vista occasionale,   possa favorire la crescita e la comunione della comunità cristiana, perché sia essa  comunità  davvero il riflesso della vita e della bellezza di Dio.  Hanno preso poi la parola il Prof. Giovanni Insolera, direttore dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi, ed il Dott. Massimiliano Grasso, giornalista, contribuendo anch’essi alla presentazione commentando,  ciascuno da un’ angolazione diversa,  l’opera di cui hanno  apprezzato  il valore storico, culturale e religioso,  e di trasmissione della memoria che essa ha per la città di Civitavecchia.  Il Col. Dolgetta ha infine ripercorso le tappe che lo hanno portato alla realizzazione del saggio, spinto dall’innata passione per le cose artistiche e storiche.  Il volume infatti presenta la storia della cattedrale in occasione  del 235° Anniversario della Dedicazione che risale al 20 maggio 1782, e lo fa riunendo notizie storiche e materiale fotografico, di cui  lui è appassionato cultore, per far conoscere da vicino questo tempio cittadino sacro, semplice e maestoso. Alla presentazione erano numerosi  i  cittadini  presenti   tra cui  i rappresentanti di vari  enti e comandi militari di stanza nel territorio. Per l’ ANGET erano presenti il Presidente della locale sezione Salvatore Russo, il Vice Presidente Francesco Raucci, il Segretario Vincenzo Santonastaso e il Socio Angelo Pacifici. Tra i militari in servizio erano  presenti il Col. Antonio Iurato, in passato già comandante del Battaglione "Leonessa" ed oggi effettivo al Centro Simulazione e Validazione dell'Esercito,  e il Cap. Antonio Centonze,  Aiutante Maggiore dell’11° Reggimento Trasmissioni.

Dolgetta 1r xxx Dolgetta 3r  xxx  Dolgetta 2r 

 

Pagina 1 di 37

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Choosing the best web hosting some times could be difficulty if you dont know what to look for. Read hosting reviews and if you may like we highly recommend using green hosting servers.
  • images/stories/corriere/Corcom_1.png
  • images/stories/demo/Barbani.jpg
  • images/stories/demo/Carrozzeria De Fazi.jpg
  • images/stories/demo/Green_Vision.jpg
  • images/stories/demo/Palumbo_Gioielli.jpg
  • images/stories/demo/TARGET Immagine.jpg
  • images/stories/demo/Taddeo_r.jpg
  • images/stories/demo/LOGO-Sora-Maria_1.png
  • images/stories/demo/Logo-Composto.png
  • images/stories/demo/biglietto-da-visita-caccia-al-viaggio.png
  • images/stories/demo/mocci_odontoiatra.png
  • images/stories/demo/tagliaferri.png

Che tempo fa a ...

Civitavecchia
Ven

27°C
Sab

27°C
Dom

26°C
Lun

24°C
Mar

25°C

I nostri visitatori

Tot. visite contenuti : 275315

Visitatori in linea

 21 visitatori online
Free Joomla Templates designed by Joomla Hosting

Questo sito utilizza cookies per migliorare le proprie funzionalità e la navigazione da parte dei visitatori. Alcuni cookies necessari per le operazioni essenziali di contatto sono stati già utilizzati. Per saperne di più Privacy Policy.

Accetto

EU Cookie Directive Plugin Information