Dedicata una via cittadina al Col. Paolo Vercesi.

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Febbraio 2017 14:59 Martedì 14 Febbraio 2017 14:51

Vercesi 1Lunedì 13 febbraio presso la sede comunale si è tenuta una cerimonia a suggello della dedica di una viaVercesi 2
cittadina alla memoria del Col. Paolo Vercesi. Il Col. Vercesi fu  comandante del 383° Reggimento Fanteria da montagna “Venezia” in terra balcanica  e cadde in operazioni attaccato da forze preponderanti  il 14-15  maggio 1943 presso Vlja Glavica, Podgorica nel Montenegrino. Per  tale azione gli venne concessa alla memoria nel 1947 la Medaglia d’Argento al Valor Militare. 
L’ufficiale visse a Civitavecchia quando ebbe a frequentare la Scuola di Fanteria dopo la fine della Prima Guerra Mondiale durante la quale egli aveva meritato già due promozioni per merito di guerra nel 1917 e nel 1921  ed una prima Medaglia d’Argento al V.M.  per operazioni sul Monte Cucco nel 1917. Le motivazioni delle decorazioni sono leggibili sul sito dell'Istituto del Nastro Azzurro.  In città si è sposato con Gemma Baiocco, figlia di uno spedizioniere e imprenditore ternano, da cui ha avuto tre figli: Franco, diventato poi il primo foreman del porto; Lorenzo, biologo oceanografo che ha lavorato in Africa e in Francia; e Giorgio, l’unico dei tre ancora in vita, noto a Civitavecchia per essere stato professore di Lettere nonché per i suoi trascorsi sportivi nella Cestistica e ancora per la lunga militanza politica e gli incarichi ricoperti nell’amministrazione comunale.   La cerimonia è stata presieduta dal Vice Sindaco, Daniela Lucernoni alla presenza dei familiari del valoroso ufficiale e con la partecipazione di varie personalità civili e militari e diverse associazioni d’arma tra cui l’ ANGET con il Presidente Salvatore Russo ed il Segretario della Sezione Vincenzo Santonastaso. La Via Vercesi è oggi una traversa che per vie interne porta  dall’area industriale alla Braccianese Claudia, via quest’ultima  dove era la caserma Ugo de Carolis sede un tempo dell’ 11° Reggimento Trasmissioni.


 

 

A Civitavecchia celebrato "il Giorno del Ricordo"

Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Febbraio 2017 15:06 Venerdì 10 Febbraio 2017 14:42

FoibeCelebrato a Civitavecchia il "Giorno del ricordo" per non dimenticare gli oltre cinquemila italiani massacrati dai partigiani comunisti di Tito solo perché erano italiani, in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia tra il 1943 e il 1945: una "pulizia" politica ed etnica in piena regola, mascherata come azione di guerra o vendetta contro i fascisti. E per non dimenticare gli oltre 350 mila profughi giuliani costretti  all'esodo, a lasciare case e ogni bene per mettersi in salvo dalle violenze degli jugoslavi, fuggendo con ogni mezzo in Italia dove – non va dimenticato -  furono persino malamente accolti. In gran parte finirono infatti nei campi profughi e ci rimasero per anni. Per mezzo secolo  sulle stragi delle foibe e sull'esodo dei giuliani si è steso un pesante e colpevole silenzio squarciato solo in anni recenti (2004).   Il 10 febbraio è  una data simbolica che si riferisce al 1947 quando entrò in vigore il trattato di pace con cui le province di Pola, Fiume, Zara, parte delle zone del goriziano e del triestino, passarono alla Jugoslavia.

Foibe 2017 2 xx   Foibe 2017 3 xx   Foibe 2017-1 xx  Foibe 2017 4 

Leggi tutto: A Civitavecchia celebrato "il Giorno del Ricordo"

 

Celebrato il Giorno della Memoria a Civitavecchia

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio 2017 13:58 Sabato 28 Gennaio 2017 12:23

ShoahAnche Civitavecchia si è fermata nel Giorno della Memoria per ricordare solennemente la Shoah ossia lo sterminio del popolo ebraico perpetrato dai nazisti durante il secondo conflitto mondiale, le leggi razziali italiane e la persecuzione che ne seguì di connazionali ebrei, gli italiani che subirono la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e che,  a rischio della propria vita,  hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Ricordiamo che tra i deportati ci furono circa 700 mila fra ufficiali, sottufficiali e soldati delle Forze Armate italiane, catturati ed internati dai tedeschi  dopo la resa del Regno d’Italia e la firma dell’armistizio annunciato l’8 settembre 1943.  La cerimonia cittadina ha avuto luogo, come sempre, presso il Cimitero Monumentale della città dove il Sindaco, ing. Antonio Cozzolino,  unitamente al Gen.Maurizio Boni, Comandante del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito, alla presenza dei rappresentanti delle diverse istituzioni nazionali e locali , civili e militari, tra cui il Comandante dell’11° Reggimento Trasmissioni, Col. Davide Dettori accompagnato dal Sottufficiale di Corpo, 1° Lgt. Paolo Farisei,  ha ricordato il significato della ricorrenza e reso onore alle vittime. Diverse le associazioni d'arma presenti tra cui l' ANGET, rappresentata dal Presidente della locale sezione, Salvatore Russo e dal Segretario Vincenzo Santonastaso.

Giorno Ricordo 1  xxxx Giorno Ricordo 2   xxxx Giorno Ricordo 4   xxxx Giorno Ricordo 5 

 

L' 11° Reggimento ricorda il CMC Daniele Nardelli

Venerdì 27 Gennaio 2017 11:19

DSC 170519 gennaio 2017. Ricordato il Caporale Maggiore Capo Daniele Nardelli dell' 11° Reggimento Trasmissioni, vittima del dovere. Il Comandante del Reggimento Col.  Davide Dettori  ha presieduto la cerimonia   a cui hanno preso parte i familiari del giovane graduato, colleghi e amici che hanno condiviso il servizio in armi ed una rappresentanza della Sezione ANGET di Civitavecchia guidata dal Presidente Salvatore Russo. Una deposizione di fiori al monumento ai caduti del Reggimento e le note del silenzio d'ordinanza hanno segnato l'evento a cui è seguita una messa di suffragio.


 

Tradizionale Scambio di Auguri 2016 al "San Giorgio"

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Dicembre 2016 07:14 Domenica 18 Dicembre 2016 08:28

auguriUna bella serata in compagnia tra amici e colleghi quella che ha visto insieme   veterani,  soci di ANGET Civitavecchia, e  personale in servizio dei comandi ed unità delle  Trasmissioni presso l’ Hotel San Giorgio di Civitavecchia per il tradizionale scambio di auguri natalizi.  Al termine dell’ ottima cena, servita in modo impeccabile,  Il Presidente Salvatore Russo, nel tratteggiare un consuntivo dell’anno che ci lascia,  ha rivolto un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti. In particolare ha  ringraziato i Generali Pietro Serino, Angelo Palmieri e Antonello De Sio - tutti già effettivi all’ 11° Reggimento Trasmissioni nei diversi momenti della loro carriera ed oggi ai vertici dell’organizzazione della Forza Armata e della Difesa - per aver voluto essere presenti dando  così lustro all’evento.  Ha poi ringraziato il Comandante del Reggimento, Col.Davide Dettori,  ed i comandanti dei Battaglioni Leonessa e Tonale, il Ten.Col. Michele Pacillo ed il Ten.Col. Maurizio Manolli,  anch’essi presenti, della vicinanza mostrata nei mesi trascorsi,  a testimonianza dello strettissimo legame che unisce la Sezione ANGET di Civitavecchia con la bellissima realtà operativa che è l’ 11° Reggimento. Il Presidente ha continuato esprimendo i tanti i propositi per il prossimo anno che si spera di realizzare con il concorso di tutti, per  sempre meglio servire l’interesse comune.  Al Presidente hanno fatto seguito gli interventi a chiusura:  del Gen. Pietro Serino che ha ricordato momenti di vita vissuta al comando di una Compagnia di quello che all’epoca era l’ 11° Battaglione Trasmissioni “Leonessa” ed ha augurato a tutti buone feste e le migliori fortune per l’avvenire; e del Gen. Antonello De Sio  che ha accennato ad alcuni prossimi cambiamenti che avverranno nell’organizzazione della Forza Armata  donando una copia del CalendEsercito 2017 alla Sezione e rinnovando gli auguri più fervidi a tutti. La serata è finita con un arrivederci e un  invito alla prossima occasione. Altre foto in Galleria Fotografica.    E in Galleria Fotografica 2

Cena Auguri 2016 2 xx  Cena Auguri 2016 6   xx  Cena Auguri 2016 12 xx  Cena Auguri 2016 16   xx Cena Auguri 2016 20


 

Il Generale Antonello De Sio è il nuovo ComCOTIE

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Novembre 2016 05:44 Lunedì 14 Novembre 2016 15:54

Ceravolo-De-Sio 1rAncora un cambio di comandante al Comando Trasmissioni e Informazioni Esercito. Oggi 14 novembre 2016, con grande  sorpresaCeravolo-De-Sio 2r degli ambienti più vicini alle vicende delle Unità delle Trasmissioni e delle Informazioni della Forza Armata, il Gen. B. Francesco Ceravolo ha lasciato il comando dell’ Ente al Gen. B. Antonello De Sio che conserva la carica di Comandante della Scuola delle Trasmissioni e Informatica e Ispettore dell’Arma delle Trasmissioni. Il Gen. Ceravolo dopo appena poco più di  2 mesi è stato chiamato a ricoprire un ruolo nelle operazioni in corso in Irak. Alla cerimonia hanno preso parte molte autorità civili e militari, tra cui i rappresentanti dei Sindaci di Anzio, Assessore Sebastiano Attoni,  e di Nettuno, il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Nigro . Presente l’ ANGET con il Medagliere,  il Presidente Nazionale  Gen.C.A. Carlo Mittoni, il Presidente Emerito Gen. C.A. Luigi Campagna ed il Presidente del Gruppo Alpini ANGET, Gen.C.A. Roberto Scaranari. Inoltre erano presenti la Sezione ANGET di Anzio-Nettuno guidata dal Presidente  MM Aiutante Giovanni Bica, con i Soci Antonio Frau, Felice Legge, Edoardo Belcastro  e la Sezione ANGET di Civitavecchia guidata dal Presidente Magg.Salvatore Russo, con  il Vice Presidente Francesco Raucci, il Segretario Vincenzo Santonastaso ed il Socio Francesca Sperduti . Al nuovo Comandante i migliori auguri di buon lavoro e ad entrambi un forte, cameratesco  “In bocca al lupo!

Cambio Ceravolo De Sio 14 nov 2016 2 xxx   Cambio Ceravolo De Sio 14 nov 2016 3  xxx Cambio Ceravolo De Sio 14 nov 2016 1 

 

Celebrata la ricorrenza del 4 novembre 1918

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Novembre 2016 18:41 Venerdì 04 Novembre 2016 15:13

Vittoria-1918-2016Anche a Civitavecchia, la ricorrenza del 4 novembre 1918 è stata celebrata. Due sono state le cerimonie più significative:.

La prima cerimonia è stata quella di Alzabandiera Solenne che si è tenuta presso la Caserma Piave, organizzata dal 7° Reggimento IMG 1696rrNBC “Cremona” alla quale ha partecipato, con squisita sensibilità, il Sindaco di Civitavecchia, Ing. Antonio Cozzolino. Vi hanno preso parte inoltre rappresentanze delle principali associazioni combattentistica, d’arma e di categoria tra cui l' ANGET di Civitavecchia, della Croce Rossa italiana, della Protezione Civile e del Patronato per l’ Assistenza Spirituale alle Forze Armate nonche classi dell’ Istituto Tecnico Industriale Guglielmo Marconi . Durante la cerimonia, presieduta dal  Comandante del Reggimento, Col. Stefano Giribono,  sono stati letti i messaggi alle FFAA del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa, è stata deposta una corona di alloro ai Caduti di tutte le guerre e si è proceduto alla consegna di decorazioni e riconoscimenti di merito ad appartenenti al Reggimento.

La seconda cerimonia è stata organizzata dall’ Amministrazione Comunale e si è tenuta a Piazzale degli Eroi, di fronte al monumento cittadino ai caduti di tutte le guerre. Alla presenza del Gonfalone di Civitavecchia, decorato di Medaglia d’Argento al Valor Militare e di Medaglia d’Oro al Valor Civile, di una larga parte della cittadinanza, di tanti maestranze ed alunni delle scuole elementari, di  numerose rappresentanze di quasi tutte le associazioni combattentistiche, d’arma, di specialità e di categoria  locali tra le quali l'ANGET, nonché di quelle della Croce Rossa, della Protezione Civile, del PASFA, delle diverse autorità civili, militari e religiose cittadine è stata deposta una corona di alloro da parte del Sindaco  e del Comandante del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito, Gen. D. Maurizio Boni. Ha reso gli onori un Picchetto interforze formato da personale dell’Esercito e della Capitaneria di Porto accompagnato dalle note della Banda Cittadina. Dopo la lettura del messaggio alle FFAA del Presidente della Repubblica,  Il Sindaco ed il Comandante Boni hanno in successione rivolto ai presenti nobili parole sull’alto significato della celebrazione, in particolare a   richiamare  la cittadinanza tutta a riferirsi, a conservare  ed alimentare i valori che furono alla base del compimento dell’ unità nazionale.

IMG 1700r xx  IMG 1699r   xx  IMG 1697r  x IMG 1703r

  

 

Pagina 1 di 36

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Choosing the best web hosting some times could be difficulty if you dont know what to look for. Read hosting reviews and if you may like we highly recommend using green hosting servers.
  • images/stories/corriere/Corcom_1.png
  • images/stories/demo/Barbani.jpg
  • images/stories/demo/Carrozzeria De Fazi.jpg
  • images/stories/demo/Green_Vision.jpg
  • images/stories/demo/Palumbo_Gioielli.jpg
  • images/stories/demo/TARGET Immagine.jpg
  • images/stories/demo/Taddeo_r.jpg
  • images/stories/demo/LOGO-Sora-Maria_1.png
  • images/stories/demo/Logo-Composto.png
  • images/stories/demo/biglietto-da-visita-caccia-al-viaggio.png
  • images/stories/demo/mocci_odontoiatra.png
  • images/stories/demo/tagliaferri.png

Che tempo fa a ...

Civitavecchia
Gio

15°C
Ven

15°C
Sab

13°C
Dom

15°C
Lun

15°C

I nostri visitatori

Tot. visite contenuti : 260851

Visitatori in linea

 10 visitatori online
Free Joomla Templates designed by Joomla Hosting

Questo sito utilizza cookies per migliorare le proprie funzionalità e la navigazione da parte dei visitatori. Alcuni cookies necessari per le operazioni essenziali di contatto sono stati già utilizzati. Per saperne di più Privacy Policy.

Accetto

EU Cookie Directive Plugin Information